Caricamento immagini...

Lang&Heyne 2019

Quando si pensa alla Sassonia orologiera vengono subito in mente le aziende di Glashuette come A.Lange&Sohene, Glashuette Original, Moritz Grossman, ma la regione ha visto famiglie che a Dresda, per molte generazioni, si sono dedicate all’orologeria.

Thinking about watches in Saxonia first names are big Brands, but in Dresden there have been families of watchmakers like Lang’s one; Marco, of 5th generation, founded Lang&Heyne in 2001 and at Baselworld had a new Georg watch.

.Marco Lang nato nel 1971 rappresenta la quinta generazione di orologiai Lang. Fedele alla tradizione, ha seguito un lungo percorso di studi e apprendistato, alla fine degli anni ’90 ha disegnato il suo primo orologio (dal 2005 fa parte dell’AHCI) e nel 2001 con Mirko Heyne ha fondato la Lang&Heyne. Un marchio che si identifica in una Manifattura di tipo artigianale, come accadeva un tempo, visto la cinquantina di pezzi prodotti ogni anno (spesso su ordinazione) se non fosse per le moderne attrezzature e per il numero di addetti (maestri orologiai, ingegneri, esperti nell’arte dell’incisione e della decorazione) ai quali recentemente si sono aggiunti nomi noti nel panorama orologiero sassone, come per esempio Jens Schneider, una delle colonne di AL&S e poi di Moritz Grossmann. Caratteristica della produzione (sino all’anno scorso con cassa rotonda) è la scelta dei nomi dei modelli che ricordano tutti i re di Sassonia e la nobiltà dei Margravi, forse anche per questo, oltre che per motivi tecnici, nei Calibri realizzati in questi ultimi tre anni le ruote sono d’oro, proprio come le corone di un tempo.

Georg con il quadrante in smalto nero

A Baselworld 2019 Georg, orologio rettangolare in oro o platino, è stato presentato, oltre che con il quadrante silver, con un nuovo quadrante in smalto nero (o nero per trattamento galvanico) con rombi blu o rossi sulla minuteria, lancette in oro o in acciaio azzurrato in coordinato alla cassa rettangolare anatomica in oro rosa o platino, mm 40×32, spessore 9,4 mm, con tre attacchi per il cinturino e fondo in vetro zaffiro. Il movimento a carica manuale è il Calibro VIII, 55 ore di riserva di carica, ampio quadrantino per i secondi, stop secondi, A/h 18.000; ai 19 rubini si aggiunge un diamante che impreziosisce il bilanciere.

Infine una curiosità da Baselworld 2019, la lattina di acqua minerale dedicata a Georg, sempre utile e gradita, anche nella ridotta dimensione della Fiera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *