Caricamento immagini...

Tag: Chopard

Chopard: rosso, cuori e diamanti

Tre componenti di sicuro successo sono quelli impiegati da Chopard, nel 2023, per due orologi da polso delle collezioni Imperiale e Happy Hearts.

Three components sure to be succesful are used by Chopard for new watches, in the Imperial and Happy Hearts Collections.

Leggi tutto

Chopard e Sofia Goggia

Il 17 gennaio Sofia Goggia con Simona Zito, General Manager di Chopard Italia, è stata a Cortina, dove nella gioielleria Bartorelli ha incontrato i fans dello sci e del Marchio di cui è “Friend”.

Yesterday Sofia Goggia with Chopard Italia General Manager met in Cortina Bartorelli jewellery watches and Ski fans wearing an Alpine watch.

Leggi tutto

Due Chopard per l’anno del coniglio

La Maison elvetica ha scelto di dedicare sia un orologio maschile sia uno femminile al 2023, che nella tradizione astrologica cinese è l’Anno del coniglio, presentando un L.U.C. XP con il quadrante dipinto da un artista giapponese, mentre il modello Lady è inserito nella collezione Happy Sport.

Two Chopard watches tribute to Chinese culture in 2023: for gentleman a rose gold L.U.C.XP, for Ladies a precious Happy Sport; both with Chopard movements and beautiful dials.

Leggi tutto

A Milano boutique di orologi

Montenapoleone, la strada più elegante di Milano ha accolto, al n°25, una nuova boutique, quella di Chopard, che si affianca alle altre vetrine orologiere: da Rolex a Audemars Piguet e Cartier, da Jaeger-LeCoultre a Panerai, da Montblanc a Breguet, a Omega e, appena girato l’angolo di via Verri quelle di Pisa con i suoi numerosi Marchi e le boutique di Vacheron Constantin e Patek Philippe.

Chopard e la MM 2022

Chopard è sponsor della Mille Miglia storica dal 1988 e ogni anno realizza due orologi per la manifestazione, uno in acciaio in tiratura limitata e numerata, ma sufficiente per soddisfare la passione dei collezionisti e una in oro etico.

Since 1988 Chopard is Partner and Official Timekeeper of historic Mille Miglia and as usual has produced a special chronograph in limited and numbered edition (1000 with steel case and 250 steel and rose gold)

Leggi tutto

Riflessioni: 1934-2022

E sono 88! una cifra rispettabile che non credevo di raggiungere.
A 11 anni un eminente cardiologo disse che, negli anni a venire, con il mio cuore avrei dovuto stare attenta; in pratica niente sport, niente matrimonio, niente figli…però anche i luminari sbagliano; il medico di famiglia disse: proviamo a togliere le tonsille… il cuore guarì e dopo sposata sono nati Paola e Lorenzo.
Da ragazza ero nella pre-agonistica femminile al Rifugio Livrio e in Valtellina con il marito-collega, abbiamo ideato i Mondiali di sci e pubblicato quello che, forse, è stato il primo network lombardo di giornali (copriva Bormio, Livigno e la Valfurva, mentre i suoi fratelli, con pagine differenziate, si occupavano dell’Aprica e della Valmalenco). Ho sempre guidato la macchina, sono stata una delle guide sicure femminili della rivista Quattroruote, prendendo parte a iniziative promozionali ideate dal direttore, Gianni Mazzocchi (la Milano-Roma-Napoli-Milano sull’Autostrada del Sole non ancora tutta aperta al traffico, una staffetta in cui le ragazze si alternavano alla guida di nuove Fiat 600 “rigorosamente di serie”, anche se Madaro, caporedattore della rivista aveva commentato a bassa voce “sì e Gesù Bambino è morto di raffreddore”; il Passo dello Stelvio da Bormio a Trafoi e ritorno, a tutto gas, con una Primula). Con mio marito facevamo anche gare di regolarità con la nostra Fiat 600 – truccata da un meccanico detto “Veloce” – su strade sterrate che avrebbero terrorizzato mia mamma invece tranquilla perché si trattava di “regolarità”.
Dai motori agli orologi con movimento meccanico il passo è stato naturale, anche se ci sono stati lunghi intermezzi con le roulotte e la motonautica. Dal 1987 al 2012 sono stata per 26 anni Direttore Responsabile della rivista bimestrale orologi da POLSO e, dopo la sua chiusura, ho aperto in rete nel 2013 soloPolso, dove sono libera di scegliere e scrivere quello che voglio; quindi mi diverto (ma mi tengo anche occupata su un argomento che mi piace).
Ho incontrato e intervistato molti Grandi dell’orologeria (tra i tanti: Philippe Stern e suo figlio Thierry, Antoine Preziuso, Vincent Calabrese, J.C.Babin prima CEO di TAG Heuer e poi di Bvlgari, Fawaz Gruosi proprietario di De Grisogono, Karl Friedrich Scheufele copresidente di Chopard, Hannes Pantli CEO di IWC, Georges Kern CEO di IWC e poi comproprietario di Breitling, Michel Parmigiani, F.P.Journe, Maximilian Busser, J.C.Biver e con questo ebbi un divertente scambio di lettere; nel 1989 con toni seccati si lamentò perché non avevo ancora scritto di Blancpain “il più antico marchio orologiero” e mi mandò dei ritagli di giornali italiani, peccato che la produzione fosse stata a lungo interrotta, mentre quella di Vacheron Constantin non si è mai fermata, ma, soprattutto, perché su tutti i ritagli c’era il filetto che allora distingueva l’inserzione pubblicitaria a pagamento… tra quelli che ci hanno prematuramente lasciato ricordo Gino Macaluso, Claude Proellochs, Nicholas G,Hayek
Oggi molte delle aziende sono guidate da nuove generazioni perché l’orologeria è tuttora vivace e piena di sorprese. A proposito di gioventù nella foto sotto la testata avevo solo 75 anni, oggi sono diversa; colpa della pandemia, che ci ha rubato due anni di vita e di qualche inevitabile acciacco alle giunture (mia figlia mi tiene sotto una campana di vetro come le antiche pendole) ma spirito e cervello sono ancora quelli di un tempo. Grazie per gli auguri arrivati da molti giovani amici (dI coetanei ne sono rimasti pochi, purtroppo). così arrivederci al 2023 o per i 90. Nel frattempo, buona lettura su soloPolso con gli insuperabili e affascinanti oggetti del tempo che passa.    



Chopard a WandW 2022

Uno dei primi orologi sportivi Chopard, fu l’Alpine Eagle, al quale tuttora Karl-Friedrich Scheufele Co-presidente della Maison, è molto legato; forse per questo ha voluto renderlo più prezioso, dotandolo del movimento Calibro L.U.C 96.24-L con scappamento a tourbillon volante, che spicca su un bellissimo quadrante.

Pole position for Alpine Eagle, one of the first Chopard watches for sport, but also (or perhaps before) three watches in limited edition for L.U.C. XXV Anniversary.

Leggi tutto

San Valentino 2022 è vicino

Siamo alla fine di gennaio e vale la pena di pubblicare un secondo articolo che completi quanto scritto il 17 u.s. per festeggiare il 14 Febbraio, con gli di Blancpain, Chopard, Glashuette Original, Harry Winston e Paul Picot, ricordando anche il Margot di C.Claret.

February is near and for St.Valentine Day we wish to suggest other watches in a more expensive range, but dreams are always allowed.

Leggi tutto

Chopard tourbillon lady

Realizzato in due versioni numerate, 25 con cassa in oro rosa etico e altrettante in. platino il L.U.C.Flying T Twin, per la prima volta, offre al pubblico femminile il movimento Calibro L.U.C 96.24-L con tourbilon volante certificato cronometro dal COSC, presentato su modelli maschili nel 2019.

With rose ethic gold or platinum case, two version in limited edition (25 watches) two new L.U.C Flying T Twin for Ladies.

Leggi tutto

Chopard, 25° anniversario

Ai primi di Ottobre l’ufficio stampa di Chopard ci ha inviato una serie di fotografie, alcune coperte da embargo, su un tema che per soloPolso, era un invito a nozze: 25 anni di Manifattura. Complici i molti eventi (GPHG, asta Only Watch, Dubai Watch Week e altre novità) abbiamo rimandato la ricerca nel cassetto dei ricordi e, come vedrete, siamo arrivati a 31 anni fa, quando Karl Friedrich Scheufele non era ancora co-President e al polso aveva il prototipo del Mille Miglia d’oro.

On last October we knew that Chopard was going to remember its 25 years of manufacturing watches (some with embargo on November9 so we waited in order to remember also years before 1996 and having found some articles published on 1990 and 2006 we are going to publish these news.

Leggi tutto