Caricamento immagini...

Bvlgari a Baselworld

Nella parte superiore dello stand di Bvlgari, una struttura lunga 82 metri, sembra abbracciarlo: è un omaggio alla tecnica del bracciale Tubogas e a quella dei bracciali Serpenti. Il caldo colore del legno e la forma che si assottiglia, attirano l’attenzione  dei visitatori ancora prima che vengano superati i tornelli.

Lo stand di Bulgari all'ingresso dei Baselworld

Lo stand di Bulgari all’ingresso dei Baselworld

Le vetrine  sono illuminate da lampadari di Murano, disegnati negli anni ‘60 da Angelo Mangiarotti. Le ispirazioni continuano, visto che il 2013 è l’anno dedicato al Bvlgari-Bvlgari: infatti il concetto espositivo brevettato, con oltre 8.000 ganci di cristallo e metallo e reticolati di rame e seta, ne ricorda il design.

Leggi tutto

Fashion News

Gruppo Ambre JPG

Baselworld 2013 lo stand del Gruppo Ambre Montres

A Baselworld i marchi fashion – salvo cK che è parte integrante del Gruppo Swatch – sono stati spostati nei piani superiori (Hallle 1.1. o 1.2) niente di male perché l’allestimento è ampio e lussuoso con stand di tutto rispetto, però…

Leggi tutto

51: time is money

Nick Hayek tra i responsabili Conus (ETA) e Giordanetti (desgn)

Nick Hayek tra Conus (ETA) e Giordanetti (Swatch Lab)

La Big Innovation di Swatch presentata il 25 aprile va vista da diverse angolazioni. È la prima volta che la marca Swatch è presente a Baselworld e, per i trent’anni del suo orologio, lo fa alla grande occupando per intero una Halle: la “1 Lounge Sud” dove sono esposti tutti i modelli del museo. Leggi tutto

Colori per i Miti: Eberhard

Tanti colori per il Chrono4 – Il Chrono4, fiore all’occhiello per Eberhard & co. viene realizzato con quadranti dove spiccano diversi colori, dal giallo all’arancio, dal rosso al blu al verde… portando una nota cromatica adatta a singole preferenze e rendendo più giovane un cronografo la cui lettura resta una innovazione esclusiva della Maison. Per i polsi femminili anche un nuovo Gilda da sognare e per chi ama le auto storiche la collezione dei Tazio Nuvolari.

Il Chrono4 di Eberhard

Il Chrono4 di Eberhard

Colori per i Miti: Patek Philippe

Blu per il Gondolo – Al presidente di Patek Philippe piace il quadrante blu – il Gondolo manuale 8gg day date ha infatti anche una variante con quadrante bianco – e anche io concordo con Mr Thierry Stern. Proposte poi nuove colorazioni di quadranti soprattutto nei femminili e, nell’alta gioielleria, uno splendido orologio con quadrante color lampone che spicca prepotentemente in mezzo a un diluvio di diamanti mentre un altro ha il bracciale in perle e diamanti.

Il Gondolo manuale 8gg day date di Patek Philippe

Il Gondolo manuale 8gg day date di Patek Philippe

 

 

Colori per i Miti: Rolex

Azzurro cielo per il Daytona – È un Daytona molto dandy (e prezioso) quello realizzato da Rolex quest’anno, adatto anche ai polsi femminili (peso a parte). Infatti è in platino e supera i 250 grammi, ma al polso grazie alla perfetta indossabilità sembra quasi leggero. Il quadrante celeste ingentilisce un’icona pensata per polsi maschili. Tecnico invece ed esclusivo Rolex il procedimento della lunetta Cerachrome del GMT Master II. I tradizionali colori sono stati sostituiti da blu e nero, ma fra loro non si vede lo stacco, sembra l’opera di un pittore. Nuovi colori anche per i quadranti femminili, compreso un “cerise” (ciliegia).

 

L'Oyster Perpetual Cosmograph Daytona in platino di Rolex

L’Oyster Perpetual Cosmograph Daytona in platino di Rolex

 

ULTIMISSIME: Shopping Cinese

Un importante fondo monetario cinese, già proprietario di Eterna e Porsche Design, ha acquistato la Manifattura Corum di La Chaux-de-Fonds.

L’annuncio ufficiale in programma domani, 25 aprile, nel nuovo stand, che la Maison ha realizzato con un progetto modulare su tre piani (al terzo c’è anche il ristorante!).

I precedenti acquisti fanno pensare che ai vertici del nuovo management asiatico ci siano persone che amano la bella orologeria.

A caccia di news: 24-04

24 aprile: qualche minuto di battaglia con il nuovo Ipad (Olivetti lettera 22 e Apple GBook dove siete?) poi scorrendo sul video le novità preparate dall’ottimo Darwel, l’Ufficio stampa degli espositori svizzeri, sembra che, orologi esposti al Palace a parte, non ce ne saranno di davvero eccezionali. Patek Philppe, che si sta preparando al 175° aniversario nel 2014, per ora punta su una rivisitazione dei Calatrava automatici con lunetta liscia e su un Gondolo manuale 8 gg day-date istantaneo, riserva di carica. Top secret fino al pomeriggio Rolex.

Leggi tutto

BASELWORLD in cifre

Presa dall’entusiasmo, prima della partenza ho scritto 130.000 visitatori a Basilea, oggi i comunicati ufficiali della fiera si tengono prudentemente sui 100.000, mentre sono in aumento i giornalisti: 3.500 da 70 nazioni. La superficie espositiva di 141.000 mq vede vari stand, dal più piccolo, 6mq a quello di 1.625mq (l’arena degli Swatch!); la lunghezza totale degli stand arriva a 21 km: consigliabili quindi scarpe comode e tacchi bassi.

Basilea 2013: benvenuti in fiera!

Basilea 2013: benvenuti in fiera!

Leggi tutto

Ventisei volte Basilea

Sono andata a Basilea per la prima volta nel 1988. Sembrava molto distante da Milano, così partimmo la sera fermandoci a dormire sul lago di Lucerna. L’anno, dopo partiti all’alba, arrivammo più che in tempo… La Fiera era interessante, un po’ caotica e non bella. Le Halle erano vecchie (l’ingresso era una storica stazione); bar e ristoranti offrivano wursteln e crauti, così si ammirava un Cartier in mezzo a profumi non certo parigini. Dopo qualche anno, in brevissimo tempo smantellata e ricostruita in vetro e cemento, la Fiera divenne un Salone, anzi Baselworld, mantenendo però l’ingresso ottocentesco.

Leggi tutto